Un ponteggio non è solo “di facciata”

Un ponteggio non è solo “di facciata”

Lo sappiamo bene, il diktat comune è che, quando si parla di ponteggi, la mente associa il pensiero alla comune impalcatura. Sicuramente è la declinazione più comune di questo elemento quando si passeggia, per esempio, per le città ma, come il proverbio ci insegna, mai fermarsi alle apparenze anche perché si apre un mondo davvero complesso che trova applicazione davvero in diversi ambiti.

Un ponteggio non è solo una struttura innalzata perché gli operai possano lavorare per costruire e ristrutturare un edificio ma si tratta di una struttura ad hoc appositamente pensata. Un allestimento di ponteggio è una soluzione non improvvisata ma il frutto di un disegno scrupoloso e di attenti calcoli che porta a creare qualcosa sempre diverso ed appositamente concepito per quella situazione.

E Ponteggi Euroedile lo sa bene perché il suo team di specialisti è come una “fucina”: è appositamente formato per ideare i ponteggi giusti per ogni situazione, adattandoli all’ ambiente e con i materiali appositi per il contesto e le lavorazioni.

Per questo è giusto avere sempre presente che un ponteggio può avere portare diverse finalità che talvolta non balzano subito all’occhio ma lo rendono necessario.

Un uso importante del ponteggio è, ad esempio, per la manutenzione di ponti e viadotti. Ancora più prepotentemente, dopo la caduta del Ponte Morandi a Genova, l’integrità di certe infrastrutture viarie diventa necessaria e gli interventi strutturali devono essere veloci. Per questo la tecnica del ponteggio sospeso, di cui Ponteggi Euroedile è fuoriclasse assoluta, è ottimale perché sospendendolo sotto l’intradosso, permette all’ operaio di lavorare in piedi e senza chiudere il traffico stradale.

Negli anni, l’esperienza di Ponteggi Euroedile si è imposta soprattutto su strutture di elevata dimensione che annovera, tra le tante, anche quelle dedicate ai cantieri navali ed aeroportuali. Il ponteggio trova applicazione nell’ ambiente navale, generalmente, con una struttura tubolare poi coperta con una speciale plastica termoretraibile per permettere di fare in cantiere delle lavorazioni speciali cosicché la superficie delle imbarcazioni risulti coperta da agenti atmosferici per creare un impianto di illuminazione interna ed un impianto di riscaldamento e di estrazione.

Ponteggi Euroedile si è resa protagonista nei principali porti industriali italiani dove, per riuscire ad eseguire il ponteggio per le carene, ha montato un allestimento a sbalzi verso l’interno ancorandolo con elettromagneti.

In ambito aeroportuale, invece, allestire ponteggi diventa difficile fin da subito: dopo l’11 settembre, queste zone sono diventate off-limits e riuscire ad approntare un allestimento dentro o in prossimità richiede una preparazione particolare e formazione.

Ponteggi Euroedile raggiunge gradi di esperienza altissimi. Sia dal punto di vista della tecnica che da quello delle pratiche amministrative, ha brillantemente allestito un ponteggio per le torrette radar all’aeroporto di Venezia. La concorrenza aveva sollevato perplessità e problematiche ma Ponteggi Euroedile è riuscita costruire una struttura apposita.

La finalità del ponteggio allestito era ordinaria manutenzione: il ponteggio non doveva essere troppo grande ma, soprattutto, doveva essere ben saldo in quanto resistente alle raffiche di vento generate dalle corse degli aerei e dalla sentita vicinanza al mare.

Definire, quindi, il ponteggio una struttura generica, è un’affermazione limitante. Ricondurlo ad una sfera riguardante solo l’edilizia, pure. L’ applicabilità di questo elemento è davvero immensa ed adattabile a  diversi ambiti. Professionalità ed esperienza sono le strade maestre che conducono ad un buon lavoro e Ponteggi Euroedile le sta percorrendo da più di 30 anni ; questo ha determinato il successo dell’ azienda che ha scalato, meritatamente, la vetta del settore affermandosi tra le realtà leader.